NOIR

SENZA EVIDENTE MOTIVO (2015)

Editore: Delos Books - Collana: Convoy

Undici racconti cattivi, spiazzanti. L’amicizia, la Fede, l’umanità, l’amore, il destino… Undici forme di tradimento, undici ritratti di inferni che ci accompagnano nel quotidiano e che, inutilmente, crediamo lontani.

I personaggi di queste storie, dal malavitoso al ladruncolo, dalla perpetua al detenuto, non hanno sfumature nei colori dell’animo, perché tutti sono attraversati da un’unica tonalità: il nero.

Come nere sono le storie di questa raccolta. Perché certe storie accadono.

LA NOTTE APPARENTE (2014)

Editore: Armando Curcio - Collana: Electi

Daniel è un sicario di professione. Di quelli che non hanno avuto altra scelta se non seguire la seduzione della morte.
Poi arriva la chiamata che non si aspetta, quella che non è come le altre, quella capace di scoperchiare tombe e far sanguinare ricordi.
L’appuntamento è a Baita Sole, prima di Natale.
Si prevede bufera.
A chiedergli di venire è Rachele, l’unica che abbia davvero avuto un senso nella sua vita. L’unica che ha ancora un motivo serio per far ritrovare tutti gli amici persi da tempo, in una di quelle riunioni create giusto per raccontarsi menzogne.
Daniel scoprirà, col cadavere di Rachele tra le braccia, di avere solo una manciata di ore per chiedere il conto al passato.
Perché il passato ha i denti, e i denti mordono.
E i morsi, Daniel lo sa bene, fanno male.

SENZA EVIDENTE MOTIVO (2015)

Editore: Delos Books

Collana: Convoy

Undici racconti cattivi, spiazzanti. L’amicizia, la Fede, l’umanità, l’amore, il destino… Undici forme di tradimento, undici ritratti di inferni che ci accompagnano nel quotidiano e che, inutilmente, crediamo lontani.

I personaggi di queste storie, dal malavitoso al ladruncolo, dalla perpetua al detenuto, non hanno sfumature nei colori dell’animo, perché tutti sono attraversati da un’unica tonalità: il nero.

Come nere sono le storie di questa raccolta. Perché certe storie accadono.

LA NOTTE APPARENTE (2014)

Editore: Armando Curcio

Collana: Electi

Daniel è un sicario di professione. Di quelli che non hanno avuto altra scelta se non seguire la seduzione della morte.
Poi arriva la chiamata che non si aspetta, quella che non è come le altre, quella capace di scoper-chiare tombe e far sanguinare ricordi.
L’appuntamento è a Baita Sole, prima di Natale. Si prevede bufera.
A chiedergli di venire è Rachele, l’unica che abbia davvero avuto un senso nella sua vita. L’unica che ha ancora un motivo serio per far ritrovare tutti gli amici persi da tempo, in una di quelle riu-nioni create giusto per raccontarsi menzogne.
Daniel scoprirà, col cadavere di Rachele tra le braccia, di avere solo una manciata di ore per chiedere il conto al passato.
Perché il passato ha i denti, e i denti mordono.
E i morsi, Daniel lo sa bene, fanno male.

La scrittura di Alberto Cola ha due caratteristiche evidenti: la nitidezza e l’eleganza. Più una capacità di sintesi che appartiene a pochi: riesce a condensare in un numero limitato di pagine l’intensità di un intero dramma.

Valerio Evangelisti
Scrittore

Alberto Cola, storia dopo storia, si sta imponendo come uno degli autori più interessanti della nuova generazione, ma la sua voglia di continuare a esprimersi ad alti livelli non si ferma, e ci dà la conferma che abbiamo a che fare con un autore di talento, in grado di esprimersi su ottimi livelli toccando con disinvoltura diversi generi narrativi.

Franco Forte
Scrittore, editor, direttore editoriale delle collane da edicola Mondadori

La lunga esperienza nel racconto ha dato ad Alberto Cola l’abilità di cesellare tasselli ben curati, miniature che raccontano un momento e idee folgoranti. Ambientazioni sembrano materializzarsi davanti al lettore, diventando tangibili. La grande capacità evocativa della prosa di Alberto Cola.

Emanuele Manco
Giornalista, saggista,
scrittore ed editor